IL PRINCIPIO UNICO ED UNIVERSALE

 

Sperimentando l'incontro con l'esistenza
di una coscienza unitaria e cosmica, di natura
infinitamente amorevole e infinitamente conoscente
sempre presente maestro e guida di ogni creatura
si può gradualmente ritrovare un vivere sereno

 

 

 

UN MERAVIGLIOSO PERCORSO DI VITA

 

libero e volontario che accompagna l'anima sincera

con gradualità nella dimensione reale 
della gratitudine consapevole


 

 

UN NUOVO ATTEGGIAMENTO ALLA VITA

 

... uno stato d'animo crescente e consapevole di
vera gioia sempre nuova e duratura in armonia e rispetto 
​con il libero arbitrio di ogni creatura

 

dove giorno dopo giorno nel vivere liberamente
la sua quotidianità, l'anima ritrova o 
si accorge di come
il suo agire riceve nuovamente dalla vita
 risposte dolci e consapevolizzanti

di vera Pace, Luce e Amore


un esistere sereno, sempre più consapevole e presente
in armonia e rispetto con il libero arbitrio di ogni creatura  

 

 

UN GRADUALE  VIVERE FRATERNO 

 

Questo infinito dono, giunge all'anima
giorno dopo giorno, dall'imparare come vivere

l'ascolto volontario e sincero con l'infinito ed amorevole
Maestro Universale... nel suo quotidiano

 

verificando, al di là di una comprensione immediata 
come la vita risponda sempre dolcemente
consapevolizzando, con meravigliose esperienze
...  infiniti doni di vera Pace, Luce e Amore

 

 

DALLA SOFFERENZA ALLA PROVVIDENZA

 

Questa scelta di vita vi regalerà la meravigliosa esperienza
di conoscere la gioiosa Provvidenza

 

legge universale e possibile maestra di vita che gradualmente insegna e dona all' anima la naturale via consapevole per sperimentare la condizione
di fratellanza universale

 

mostrandogli con sua sorpresa di essere
l'altra figura della stessa medaglia, dove appare anche
la Maestra sofferenza 

 

Giorno dopo giorno con questa scelta di vita si accorgerà
con sua meraviglia come la sofferenza personale
nella sua funzione di educatrice
ad un giusto vivere in armonia e rispetto con il creato
... non sarà più necessaria come presenza nel suo quotidiano 

 

Un infinito dono questo che, gli permetterà di sorgere...

di ritrovarsi immersa in un graduale stato d'animo
presente, sereno e stabile


da dove osservarla sempre più consapevolmente
sciogliersi per sempre, naturalmente come neve al sole
sostituita dalla dolce educatrice di vita fraterna
la gioiosa provvidenza


 

                          

- IL RISVEGLIO 

 

 

LA VERA NATURA DELL'ANIMA 

 

si rivela e a questo punto si accorge come
il suo volontario e sincero, confrontarsi con la vita
ogni giorno, le regala sempre più conoscenza e gratitudine 

... la coscienza della sua vera natura infinita e intuitiva 


 

INIZIA IL RITORNO 
 

permettendole di conoscersi ed essere
al di là del pensiero, delle emozioni e delle sue azioni
dei desideri e delle paure... del suo credo personale

 

Vera pace e luce radiante e senza condizioni
divenendo gradualmente un essere
consapevolmente appagato... distaccato
dalle cose della vita


Una creatura serena ed umile...  disposta all'ascolto che
ogni giorno riceve naturalmente nel fare, dal suo fare
quello che gli occorre

 

ricevendo, la percezione graduale della natura
infinitamente amorevole del Creato che
ritrova attivo in lei come una cosa sola.. uno con lei
generatore di gioia sempre nuova

riconoscendolo come, la sua vera natura ritrovata
l'unica vera natura esistente e presente... da sempre. 

 

  

                                 

                                   Un nuovo atteggiamento alla vita

                                         Coscienza e conoscienza

 

 

Prima di conoscere Gianfranco, mi consideravo una donna indipendente, discriminante e molto pratica, circondata da tante persone che mi volevano, mi cercavano e mi consideravano soprattutto per il mio lavoro e per la mia predisposizione alla socializzazione, specie con i bambini. Questo, con il tempo, aveva contribuito gradualmente ad aumentare la considerazione che avevo di me stessa, fortificando naturalmente il mio ego che negli anni era cresciuto, senza che me ne accorgessi … Ricordo come,  spesso, pensavo di essere nel giusto, anche quando non lo ero, convinta di aver subito un’ingiustizia, un torto senza soffermarmi a valutare con giusta prospettiva il mio operato. Tutto era sempre sostenuto da una logica, da un’abilità personale e da una mia spiegazione sull’accadere degli eventi che mi faceva rimanere chiusa nelle mie convinzioni e staccata da tutto e da tutti, incapace di ascoltare...

Accanto  a Gianfranco, ho potuto osservare come le mie azioni erano guidate oltre che dai miei desideri personali, da un pensiero continuo che mi portava a muovere continuamente e sempre più, perdendo naturalmente la presenza delle cose e a vivere nella confusione. Subendo per questo tante sofferenze inaspettate e con la mia conoscenza di allora, ingiustificate…

Oggi vedo tantissime persone nella mia stessa condizione di un tempo… Ho compreso che il movimento è piacere… Desidero, per questo, donare questa piccola testimonianza come spunto per una riflessione, per un possibile e graduale sereno atteggiamento alla vita, come è avvenuto in me inaspettatamente …

Gianfranco mi ha accolto con amore incondizionato da subito, credendo in me, lasciando che vedessi le conseguenze del mio agire, senza essere mai giudicata, o abbandonata ... Con la sua grande e chiara consapevolezza, mi ha sostenuto sempre, con discrezione e attenzione, con dolcezza o con fermezza, a seconda della necessità. E soprattutto davanti ai miei errori, mi ha lasciata libera di scegliere il mio agire, senza interferire, nonostante la sua grande e chiara consapevolezza. Ha lasciato accadere sempre tutte le cose perché potessi osservarle senza accusarmi o giudicarmi, ma dandomi la possibilità di soffermarmi su ciò che era accaduto, osservando come la vita mi aveva risposto e … analizzando il perché . Per poi poter scegliere di sbocciare come un fiore, con un nuovo atteggiamento alla vita o continuare nel mio vecchio modo di agire guidato dal mio pensiero personale. Questo l’ha fatto con tutte le anime che gliel’hanno richiesto per permettere di osservarsi, al di là della consapevolezza del momento …

Per aiutarmi ed evitare le conseguenze del mio agire, Gianfranco, mi regalava preziosi consigli o soluzioni innovative davanti ai miei obiettivi e alle mie difficoltà. Ma non essendo pronta ancora ad ascoltare con gratitudine ciò che ricevevo, partivo a muovermi nella direzione che avevo ascoltato senza avere una precisa chiarezza e senza essere certa di aver compreso bene il consiglio donatomi, Travisando spesso il messaggio ricevuto.

In me, da subito e per anni, c’è stato il possesso della sua persona, della sua immagine, della sua efficacia in tutte le situazione e l’identificarmi in ciò che non avevo ancora trovato in me e che chiaramente era evidente in Gianfranco. Ho cercato spesso all’inizio di spiegare ciò che non sapevo in realtà, mostrando di essere sicura nel mio credo personale. Ma il mio essere era privo di verità … potete immaginare, essendo la moglie, che esempi posso aver dato alle persone che si avvicinavano a lui per essere aiutate e inoltre che immagine davo di Gianfranco …

Questo atteggiamento  l’ho rivisto anche in alcune persone che si sono avvicinate a lui in questa fase di accoglienza. Ma egli mi ripeteva con tenerezza e senza mai giudicarmi che ero un filtro naturale per i non devoti, mentre stava lavorando per definire quest’era …  e loro stesse erano libere di scegliere… Certamente involontariamente a Gianfranco gli ho reso tutto più difficile.

Davanti ad alcune situazioni, legate al denaro, il mio atteggiamento è stato quello di prendere decisioni risolutive e importanti, anche senza informare la mia famiglia, e questo senza una reale e logica motivazione … Mi ero comportata non fraternamente con la mia famiglia che tanto avevo desiderato e chiesto. Ho osservato come il mio comportamento incontrollabile, si era ripetuto più volte fino a mettere in difficoltà la mia famiglia, con delle scelte strettamente personali, convinta di proteggerla ed essere quindi nel giusto. Tutto questo era accaduto inspiegabilmente …

Questo è il dono che Gianfranco, con la Via del Ritorno, regala, quello di vedere l’illusione, che ci lascia senza soluzione, senza spiegazioni e nella vergogna … quello che la chiesa chiama Satana. Quando rimaniamo nel proprio credo personale, tutti lo facciamo producendo separazione…

Nella situazione che si era creata, vedevo bene gli errori delle persone che accanto a me e insieme a me avevano agito, non in maniera giusta, ma non i miei completamente … Ad un certo punto, dentro me, però è cambiato qualcosa… la mia anima non ha accettato più il mio atteggiamento e tutti i comportamenti che ne derivavano. Questo che ora lo vedo come un grandissimo dono ricevuto, lì per lì, mi ha provocato una  grande sofferenza, una smaterializzazione di me stessa. Uno smarrimento prima poi in una grande forza dentro.

Davanti a tali miei comportamenti e a quello simile, di altre anime a me vicine, che ho potuto osservare, Gianfranco però si è sempre comportato allo stesso modo … Ha donato sempre comprensione, amore e aiuto vero, al di là del suo essere, del suo unico desiderio, sempre palesato, di stare in Dio, prendendosi tutte le sofferenze che poteva per aiutare tutte le anime a ritrovare la pace, la serenità e la gioia nella vita ...Egli al di là della sua consapevolezza, era solito chiedere, ascoltare e fare. E quando agiva vi posso garantire che la vita sempre gli rispondeva con  esperienza di provvidenza…

Mentre le persone che si sono presentate a lui, per lo più presentate da me, in questa prima fase di accoglienza si sono mostrate tutte più o meno ingrate, hanno cercato sempre di legarlo, possederlo di imporgli i propri desideri e soprattutto nessuna di queste lo ha lasciato libero… Compreso io naturalmente, fino ad ora.

Ho avuto la possibilità di notare, come il mio agire non rispettava gli altri esseri, senza accorgermene …  A riguardo, ricordo un incontro a cui avevo partecipato nel Cadore, proprio all’inizio, quindici anni fa  che mi è ritornato in mente solo poco tempo fa… Tramite un semplice disegno fatto con altre tre persone in un unico foglio. Gianfranco mi aveva fatto notare come il mio disegnare andava ad interferire fino a coprire il disegno degli altri, senza rispetto e soprattutto senza esserne consapevole. Questo episodio poteva bastare a porre l’attenzione su questo aspetto o a chiedere ulteriori informazioni ad un essere che consideravo oltre che marito, una guida…

Ma in realtà il mio atteggiamento è brutto dirlo, ma delle infinite perle che Gianfranco mi ha donato ne ho fatto un cibo da prendere avidamente, felice, fino a che ad un certo punto vedendo le conseguenze del mio agire, con un picco disastroso, non ho potuto più nascondere i miei insuccessi alla mia anima, e soprattutto accettare tutto ciò che avevo scelto … Ma per questo ho dovuto vivere un possibile disastro per me e la mia famiglia, tanta era la mia ostinazione nel fare con orgoglio di testa mia.

A distanza di tutti questi anni trascorsi mi sono tornati in mente tantissimi episodi e parole dette da Gianfranco che nel momento non avevo preso in considerazione, perché non ero pronta ad ascoltare e a cambiare nulla del mio modo di fare… Nei primi due anni, del resto, accanto a Gianfranco, tutto  si era sistemato così in quella situazione di gioia l’ho vissuta a pieno e basta. Ogni suo prezioso consiglio, nato da un ascolto interiore, sembrava si perdesse … Ma oggi gradualmente mi ritornano tutti in mente con una consapevolezza vista su episodi realmente accaduti  ...

Dopo tanto tempo trascorso accanto a Gianfranco ho visto oltre il suo grande amore verso tutti gli esseri, la sua delicatezza che rivolgeva alle anime che incontrava ... E per questo aspetto, tante lo hanno sottovalutato o non compreso. Il suo unico fine, però, è stato sempre solo quello di aiutarle realmente per ritrovare la speranza, la gioia nella vita … la propria spiritualità … E’ difficile spiegarlo ma il suo stato di coscienza poi ha permesso il tutto …

Un giorno ho conosciuto un simpatico anziano che lo ha definito con rispetto “il dottore dell’anima”, bene questa sua definizione mi era piaciuta particolarmente perchè lo rispettava in pieno nel suo ruolo che svolgeva senza riconoscimenti ufficiali, ma con piena responsabilità e con risultati evidenti in tutti gli ambiti in cui si avvicinava…

Quello che è certo comunque che egli è sempre stato sincero e chiaro nell’esporre il suo unico e più grande desiderio di stare con Dio in meditazione, in preghiera e di aiutare le anime che gli chiedono sinceramente con dialogo e confronto gentile, aiuto per qualsiasi aspetto della loro vita.

Proprio qualche giorno fa, mentre serena, facevo una passeggiata nel bosco, mi sono  tornate in mente le paure e le ansie presenti nella mia vita di allora, come conseguenze del mio vivere… Anche se da un lato mi sentivo una forza della natura … non mi stancavo mai, dall’altro bastavano una manciata di formiche o di ragni per destabilizzarmi … nonostante mi piacessero gli animali, provavo fastidio e paura soprattutto verso gli insetti. Mentre ora quando li prendo in mano, o quando mi fermo ad osservare i loro movimenti sorrido serena… La paura, il fastidio che provavo si sono sciolte naturalmente, con una nuova consapevolezza, accettando il loro essere …

In questi anni ho riscoperto l’esistenza della Provvidenza, parola per me prima sconosciuta. Certamente non avevo incluso Dio nella mia vita pratica e quotidiana, erroneamente. Credevo nel caso e nella teoria del caos, ero una perfetta san Tommaso, come tutti …

Ho incontrato inoltre la serenità e la pace, inaspettatamente nel silenzio, da sola e in mezzo alla natura, io che  vivevo sempre a contatto con le persone.

Ora dietro il mio sorriso c’è più certezza e gioia perché non sono più sola … Con me c’è, c’è sempre stato e ci sarà sempre Dio. E per questo ringrazio infinitamente Gianfranco, dono di Dio

La mia vita accanto a Gianfranco è stata sempre permeata di piccoli e grandi miracoli quotidiani, esperienze pratiche, indelebili nella mia anima ...

La gratitudine e la fedeltà che ora provo realmente, nei suoi confronti, è cresciuta in questi anni gradualmente grazie ad episodi tangibili e pratici.

Ho imparato che Dio è pratico, esiste e che se veramente lo si considera un Padre amorevole, sempre ci conduce alla meta da noi ambita, lasciandoci liberi di sperimentare ogni nostra scelta illusoria e consigliandoci per una minor sofferenza possibile.

Ho scoperto che la spiritualità è l’aspetto più nobile dell’essere e della vita e include ogni aspetto dell’esistenza  e perciò ora ne comprendo l’importanza di viverla ogni giorno serenamente ...

Oggi mi rendo conto di essere stata molto convenevole, molto mentale, rigida e ferma sulle mie opinioni e sulle mie idee, che ormai avevo consolidato negli anni. Prima di conoscerlo, non mi fidavo più di nessuno…

Per questo per Gianfranco, anima consapevole, non è stato semplice. Il suo compito era di aiutarmi e basta, e così è stato. Ora mi rendo conto di cosa significhi veramente amare senza condizioni, considerando tutti fratelli, parte di una famiglia universale …

Ricordo ancora il primo significato che mi diede della Via del Ritorno… Questo percorso ti porterà a vivere piccoli e grandi doni quotidiani in cui potrai vedere come Dio risponde nella vita pratica di ogni giorno ... Potrai conoscere continue esperienze di provvidenza … Oggi posso dire che così è stato. Davanti alle mie preoccupazioni, ascoltavo le sue parole con curiosità, incredula, ma con sincera speranza… “Ricorda se Dio dà da mangiare ad un passero perché non dovrebbe pensare lui a te?”

Grazie al suo aiuto, al suo amore e alla sua infinita pazienza che ha avuto con me, che sono riuscita a spostare l’attenzione da me stessa, e a ricevere un cambiamento graduale del mio atteggiamento di vita. Chiaramente tutto questo può accadere a tutte le anime a seconda della volontà sincera di ognuno .

Grazie per sempre caro e amato Gianfranco. Grazie per la tua fede. Grazie per le tue preghiere continue e silenziose e per le sofferenze che su di te ricevi.

Grazie per il tuo esempio di speranza quotidiana mio caro e amato Gianfranco.

Ovviamente quello che avete letto è solo un cenno delle continue esperienze meravigliose che ho vissuto e che potrete leggere in un libro che sarà presto disponibile. O visitando  direttamente la sede…

Un caro saluto Michela - Shivananda Ma


 La Via del Ritorno  -  Un Mondo di Pace Luce e Amore  -  Copyright 2012/2022  -  ONLUS  -  C.F. // P.I. 02130010685

Web agency - Creazione siti web CataniaCreare un sito web su misura